giovedì 12 giugno 2008

Il fantastico mondo del codice canonico


Impotenza copulativa: la chiesa nega il matrimonio a un paraplegico


"Can. 1084 - §1. L'impotenza copulativa antecedente e perpetua, sia da parte dell'uomo sia da parte della donna, assoluta o relativa, per sua stessa natura rende nullo il matrimonio.
§2. Se l'impedimento di impotenza è dubbio, sia per dubbio di diritto sia per dubbio di fatto, il matrimonio non deve essere impedito né, stante il dubbio, dichiarato nullo.
§3. La sterilità né proibisce né dirime il matrimonio, fermo restando il disposto del can. 1098."


L'impotenza annulla il matrimonio cattolico: la notizia, ovviamente, è che qualcuno ancora non lo sapeva.
É bello pensare che ogni giorno, all'insaputa di vescovi e altri alti membri del clero, decine e decine di uomini impotenti sposano le proprie anime gemelle, più o meno consci di star violando un'importante regola del codice canonico.
In questi casi, il coro di indignazione nei confronti del Vaticano, proviene tipicamente da eretici, anticlericali, mangiapreti, che poveretti, loro vorrebbero solo dare una mano, e alla fine fanno sempre la figura dei presuntuosi che vogliono insegnare la religione al Papa.
Sarei curioso di conoscere invece l'opinione dei cattolici: voglio dire, e donne cattoliche vorranno sicuramente ribellarsi a questa norma vergognosa che impedisce loro di passare la vita con un uomo impotente, no?
sheenafabio

1 Comments:

Anonymous iCG said...

Penso di averti ritrovato kele.
Come avevo fatto a non pensarci prima.. dovevi per forza aver lasciato tracce sul web con quel nick..

SheenaFabio, piacere.
E a risentirci. C'è tempo per le spiegazioni.

12:28 PM  

Posta un commento

<< Home