sabato 14 luglio 2007

Brutte avventure

BERGAMO - Brutta avventura per l'atalantino Riccardo Zampagna. Al ritorno da una festa della Dea organizzata dai tifosi nerazzurri, l'attaccante ha tamponato con il suo Suv Audi Q7 un motorino guidato da una boliviana di 30 anni. Dopo aver soccorso la ragazza, Zampagna è stato sottoposto al test dell'etilometro dai carabinieri accorsi sul luogo dell'incidente. Test cui per sua sfortuna l'atalantino è risultato positivo. Questo è ovviamente bastato agli agenti per ritirargli la patente e far scattare la denuncia a piede libero per guida in stato di ebbrezza. Meglio è andata alla donna, che, medicata alle Cliniche Gavazzeni di Bergamo, se l'è cavata con una prognosi di dieci giorni.

Dunque, il povero Zampagna è stato solo un po' "sfortunato".
Si sa, nella vita capita di trovarsi ubriachi al volante di un SUV da oltre 300 cavalli senza neanche accorgersene, una sfiga che non ti dico.
La boliviana invece, con 10 giorni di prognosi, è andata meglio.

L'imbecille che ha scritto questa cosa magari va in giro a dire a sua zia di essere un giornalista. Meriterebbe di essere stirato da una mandria di SUV da 300 cavalli guidati da una mandria di asini ubriachi e bresciani.
sheenafabio

2 Comments:

Anonymous Lo Scafo said...

E chi è sto giornalista??? o su che giornale è uscito???

2:32 PM  
Blogger sheena said...

giusto...ho dimenticato....

era sul corriere..adesso metto il link!

3:12 PM  

Posta un commento

<< Home