domenica 5 novembre 2006

"Sono cristiano, ma"

Ho letto su uno di quei quotidiani gratuiti, "Il Padova" per la precisione (che costa 50 centesimi ma è gratuito, mah), questa lettera di un certo Bruno:

"Sono cristiano, ma vorrei proporre per almeno 5 anni la pena di morte o quella della castrazione, non chimica, reale e poi vediamo se scendono gli stupri o gli omicidi!
Bruno"

Beh, senza star qui a discorrere se è giusto o no dare a Bruno l'ambito titolo di caso umano, vorrei rispondere.
Caro Bruno, innanzitutto non vergognarti mai delle tue idee. Quel "sono cristiano, ma" rivela una tua palese insicurezza in fatto di fede. Mi sono informato, e tu non stare ad ascoltare quel pacifista no global di Gesù Cristo. "L'insegnamento tradizionale della Chiesa non esclude, supposto il pieno accertamento dell'identità e della responsabilità del colpevole, il ricorso alla pena di morte".
Percui, dai, la prossima volta che vuoi esporre la tua personale idea di giustizia, sostituisci pure quel quasi blasfemo 'ma' con 'quindi' decisamente intriso di pura fede cristiana.
E poi tranquillo, solo per 5 anni...non sarà mica una cosa così grave!
sheenafabio

1 Comments:

Anonymous sheenandrea said...

tipico huomor inglese...

8:07 PM  

Posta un commento

<< Home