giovedì 16 novembre 2006

Ipocrisie #2

In Giappone è uscito un videogioco, "Rule Of Rose", che ha fatto ritornare di moda le astute polemiche sui videogiochi violenti, che i benpensanti di mezzo mondo (ma noi restiamo in Italia) ritengono essere la principale causa scatenante della violenza che c'è nel mondo. Non proprio così, ma quasi.
Nel gioco ci si imbatterà in alcune scene che la censura ha catalogato come impresentabili.
In poche parole il gioco tratta di una bambina sperduta in un orfanotrofio degli orrori, che deve vedersela con altri coetanei che le fanno di tutto di più come la Rai (ma loro ci riescono bene).
La seppelliscono viva, la costringono a violenze fisiche e psicologiche di ogni tipo, e hanno al loro servizio addirittura un bel po' di adulti, totalmente sottomessi alla loro autorità.
Panorama, che è solito portavoce dei bei pensieri, ne ha dedicato un grosso articolo in primo piano e una fior fior di copertina, addirittura.
Nell'articolo, si (s)parla di Rule Of Rose, ma anche di altri titoli, pieni pieni di violenza, sadismo bla bla bla, quali Grand Theft Auto 3, Narc (sui poliziotti corrotti), Postal 2 (si uccide e si picchia senza motivo), Canis Canem Edit (bulli e nerd).
Titoli che, tutti, han venduto, vendono e venderanno milioni di copie in tutto il mondo.
E mi sembra francamente stupido e ipocrita pensare che siano questi giochi ad influenzare il comportamento della gente, dei bambini. Piuttosto sono i videogiochi a rispecchiare, forse con un po' di esasperazione, la realtà, nelle sue peggiori sfaccettature.
Perchè la gente, i clienti, i giocatori, credo conosca quella non troppo sottile linea che separa la finzione dalla vita vera.
E una volta spenta la playstation ti accorgi che la vita vera è molto più bella di Rule of Rose.

Iraq, soldato Usa ammette stupro irachena e omicidio.
Iraq, torturati e uccisi alcuni degli ostaggi catturati martedì
Un morto in Cisgiordania, raid nella Stricia di Gaza
Internet Explorer 7 ora disponibile anche in italiano

Panorama, l'Associazione Genitori (oddio) e Mastella farebbero bene ad occuparsi anche di queste cose.
sheenafabio

3 Comments:

Anonymous Lo Scafo said...

Internet explorer 7 in italiano...
cazzo questo si che è grave... se continuiamo rischiamo di essere invasi anche da Windows Vista...

11:39 AM  
Anonymous Anonimo said...

Wow! what an idea ! What a concept ! Beautiful .. Amazing …

rH3uYcBX

7:29 PM  
Anonymous Anonimo said...

buy viagra
generic cialis
generic levitra

3:06 AM  

Posta un commento

<< Home