martedì 6 giugno 2006

Arriva a 38...

Attirerò su di me le ire di nazionalisti e accaniti sostenitori dell'umanitaria lotta al "terrorismo", ma continuo a non capire perchè i militari, in cambio di soldi, continuino a farsi prendere per il culo.
Forse sono loro che si prendono per il culo da soli.
Fatto sta che si muore in una missione di pace.

Arriva a 38 il numero di soldati italiani morti dall'inizio del conflitto in Iraq, ritenuto fin dal principio illegale pure dal sempre pluri-considerato Kofi Hannan.
Arriva a 38 il numero di soldati italiani morti pochi giorni dopo che Prodi ha dichiarato: "il ritiro dall'Iraq è una decisione presa; si tratta dunque di vedere come attuarla senza che la situazione vada fuori controllo".
Arriva a 38 e i soldati italiani continuano a scortare convogli militari britannici.
Arriva a 38 e forse la situazione è già fuori controllo da un bel pezzo.

sheenafabio

3 Comments:

Anonymous sheenandrea said...

qua mi sà che siamo in mano alla solita sinistra senza polso,non in grado di prendere decisioni forti..io pensavo che con bertinotti cosi in alto qualcosa cambiasse invece..l'unica cosa che ha fatto la sx in sti mesi e la grazia al tipo(mi sfugge il nome)di lotta continua,tirandosi dietro l'odio di tutta italia..tanta gente si kiede se vale la pena essere onesti!
w zapatero sempre e comunque

12:02 PM  
Anonymous Lo Scafo said...

Mo' aspettiamo un po' a criticare, il governo è operativo da meno di un mese, quanto alla grazia a sofri era un provvedimento già firmato da Ciampi nella prededente legislatura cui Castelli si era (in qualche modo anticostituzinalmente) opposto.
Aspettiamo un attimo prima di spararci addosso, non poniamo troppe aspettative su questo governo degno di un reparto di geriatria ma non assumiamo il solito atteggiamente autolesionista...

3:23 PM  
Anonymous sheenafabio said...

io in ogni caso non ce l'avevo contro questo governo, piuttosto con questa situazione che anche questo governo a mio parere non sta affrontando nel miglior modo possibile...
F.

3:59 PM  

Posta un commento

<< Home